Paquetà – Andrè Silva: due rimpianti rossoneri?

Statistiche Paquetà e Andrè Silva che rendono i due giocatori due rimpianti rossoneri: dal flop al top. In Italia bollati come oggetti misteriosi, sono rinati nelle nuove avventure.

Statistiche Paquetà Andrè Silva, che rimpianti per i rossoneri

Lucas Paquetà è diventato un perno prezioso nel centrocampo di Rudi Garcia al Lione. Ieri, nel turno infrasettimanale contro il Dijon, il brasiliano ha regalato l’intera posta in gioco alla sua squadra segnando la rete decisiva della partita. Andrè Silva, superato il limite della discontinuità, è secondo solo a Robert Lewandowski nella classifica dei marcatori della Bundesliga. Domenica scorsa il portoghese ha portato il suo Eintracht alla vittoria con una doppietta decisiva.

Paquetà: scommessa di Juninho, realtà di Garcia

Il 12 gennaio 2019 Lucas Paquetà, schierato da titolare contro la Sampdoria, fa il suo debutto al Milan. Dopo una buona prima stagione, nella seconda finisce ai margini della rosa perdendo il posto da titolare.  Dopo 44 presenze ed un solo goal, il brasiliano firma un quinquennale  con l’Olympique Lione che lo acquista per 21 milioni di euro. Con i francesi è amore a prima vista. Lucas sembra rinato. Le statistiche dicono solo 2 goal e 1 assist ma è un dato bugiardo. Il brasiliano è il vero polmone della squadra e insieme a Depay e Aouar sta facendo letteralmente decollare il Lione. Recupera palloni, ribalta la manovra e sta dimostrando che non è quel giocatore fumoso visto dalle parti di Milanello.

Silva è ancora l’erede di CR7?

Quando mi ritirerò  il Portogallo sarà in buone mani perché ha già trovato un grande attaccante: Andrè Silva“. Nel giugno del 2017 la Gazzetta dello Sport riportava questa dichiarazione di Cristiano Ronaldo. Il cinque volte pallone d’oro benediceva il centravanti del Porto come suo erede al trono alla guida della nazionale portoghese. Il lusitano, acquistato dal Milan per quasi 35 milioni di euro, esordisce tra le fila rossonere il 27 luglio del 2017. Termina la prima stagione con 24 presenze e 2 goal in Serie A e 14 presenze condite da 8 centri in Europa League.

LEGGI ANCHE: BUONE NOTIZIE PER PIOLI DALL’INFERMERIA

Per la stagione 2018-2019 viene ceduto in prestito al Siviglia dove, dopo un buon inizio, palesa un calo di rendimento. Rientrato alla base, viene girato in prestito all’Eintracht Francoforte dove, ottenuta la fiducia della società, viene acquistato a titolo definitivo nello scambio che ha portato Rebic al Milan. Adesso sembra aver trovato l’ambiente giusto dopo un periodo di adattamento. Silva è secondo nella classifica marcatori in Bundesliga con 16 reti in 18 presenze. L’ex Porto è la punta di diamante dell’Eintracht che lotta per un posto nella prossima Champions League.