UFFICIALE – Juventus-Milan rinviata a data da destinarsi: niente porte chiuse

Rinvio Juventus-Milan, alla fine il Prefetto di Torino ha deciso di non far giocare la semifinale di ritorno di Coppa Italia per l’emergenza Coronavirus. L’ufficialità è arrivata direttamente dalla prefettura torinese tramite un comunicato stampa ufficiale.

Rinvio Juventus-Milan: il comunicato della Prefettura

“Nel pomeriggio odierno si è tenuto in Prefettura il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto e con la partecipazione dei rappresentanti della Regione, oltre ai componenti ordinari: Sindaca, Questore e Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Nel corso della riunione l’Assessore Regionale alla Sanità ha riferito le risultanze e le valutazioni dell’Unità di Crisi della Regione Piemonte in merito alla situazione denominata dal cd coronavirus e alle misure precauzionali, nonchè l’esigenza di evitare assembramenti massivi. Nell’ambito della riunione, sentiti anche i Ministeri competenti, è stata condivisa l’adozione, da parte del Prefetto, dell’ordinanza contingibile ed urgente con la quale si dispone il differimento della partita di Coppa Italia Juventus-Milan, in programma nella serata del 4 marzo 2020″.


Precedenti Juventus-Milan


Inizialmente si era parlato di porte aperte (con limitazioni per i residenti di Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Savona e Pesaro-Urbino), ma alla fine non sarebbe stato possibile sapere la provenienza dei tifosi al di là della residenza. Ora la domande che i tifosi si pongono è la seguente: quando verrà recuperata Juventus-Milan?


UN PRESIDENTE DI SERIE A CONTRO LA LEGA


Quando si recupera Juventus-Milan?

In attesa di scoprire anche quando si giocherà il big match di campionato tra Juventus e Inter, la nuova data della semifinale di Coppa Italia dipenderà molto dal cammino della Vecchia Signora in Champions League: in caso di eliminazione contro il Lione, le prime date utili sarebbero quelle del 7 e dell’8 aprile (riservate inizialmente ai quarti di finale della massima competizione europea, ndr).


Juventus-Milan a porte aperte


Qualora, invece, la squadra piemontese dovesse passare il turno in Champions League, allora non ci sarebbe una data disponibile almeno fino a fine aprile. Un’eventuale eliminazione ai quarti consentirebbe di piazzare il recupero il 28 o il 29 aprile. Sempre che non ci siano altri rinvii futuri che metterebbero a repentaglio un finale di stagione caratterizzato da assoluta incertezza e da un calendario ingolfato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.