Milan, rinnovo Donnarumma: spunta l’originale clausola chiesta da Raiola

Rinnovo Donnarumma clausola – Prosegue il lavoro in casa Milan il lavoro tra le parti per il rinnovo di Gianluigi Donnarumma. Il portiere rossonero ha il contratto in scadenza il prossimo giugno 2021, ma il suo rinnovo è una priorità.

Rinnovo Donnarumma: ecco la clausola di Raiola

Il punto sulla situazione ha provato a farla l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, che ha parlato appunto della trattativa. La situazione è chiarissima il portiere vuole restare, il Milan non ha intenzione di perderlo, ma tutto ruota intorno a discorsi economici e di crescita del club.

Leggi anche >>> Le ultime sul futuro di Rebic: cambia la strategia del Milan CLICCA QUI

Da un lato il Milan vorrebbe confermare l’attuale ingaggio da 6 milioni di euro, nonostante le nuove rigide regole con il tetto stipendi massimo da 3 milioni. Il sacrificio per Donnarumma il Milan vuole farlo, ma l’entourage del calciatore vorrebbe un aumento. In questo senso la dirigenza rossonera avrebbe pensato all’inserimento di una serie di clausole personali e di squadra che porterebbero ad un ingaggio superiore ai 6 milioni.

Leggi anche >>> Il Milan scopre quanto vale Ibrahimovic non solo in campo: ecco perché

Secondo le ultime indiscrezioni l’idea di Mino Raiola sarebbe quella di inserire nel contratto una clausola rescissoria un pò originale. Non una classica calusola basata su una cifra per l’acquisto del cartellino, ma legata alla mancata qualificazione in Champions League del Milan. In tal caso, infatti, il calciatore potrebbe liberarsi a fronte di un’offerta superiore ai 50 milioni di euro per il club.