Rinnovo Donnarumma in alto mare: il portiere può partire in estate

Rinnovo Donnarumma, il Milan inizia a valutare se prolungare o meno il contratto del portiere in scadenza nel 2021. Visto e considerato l’obiettivo dei rossoneri di abbassare il tetto ingaggi della squadra per via dei paletti imposti dall’UEFA, l’addio del classe ’99 in estate non è affatto da escludere.

Rinnovo Donnarumma, le ultime

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il Diavolo difficilmente potrà ritoccare l’attuale ingaggio da 6 milioni di euro all’anno. Una cifra già alta rispetto al tetto da 2/3 milioni di euro imposto da Gazidis. Di conseguenza, le strade percorribili sono due: rinnovo alle stesse cifre oppure separazione a giugno.


TAGLIO DEGLI STIPENDI PER I GIOCATORI DI SERIE A?


Cominciare la stagione senza il rinnovo di Donnarumma sarebbe deleterio per il Milan, visto il rischio di perderlo a zero da gennaio 2021. Alla finestra c’è sempre il PSG, ma anche Manchester City e United potrebbero farci un pensierino in caso di partenza di Ederson o de Gea. Sullo sfondo c’è anche l’Everton di Ancelotti.



La valutazione di Donnarumma

I club succitati sono ingolositi non solo per le potenzialità del portiere ma anche per il valore del suo cartellino. Ad un anno dalla scadenza del contratto, il suo valore si è abbassato rispetto ai 50 milioni della scorsa estate. Adesso Donnarumma può partire per 25 milioni di euro, una cifra davvero abbordabile rispetto ai prezzi odierni. Intanto, il giocatore sta approfittando della quarantena per studiare l’inglese: un ulteriore indizio di mercato?


LEGGI ANCHE DONAZIONE IBRA PER L’EMERGENZA


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.