Paquetà può partire a cifre inferiori: fissato il nuovo prezzo

Prezzo cessione Paquetà

Prezzo cessione Paquetà che cambia e si riduce sia per le prestazioni del centrocampista brasiliano che per la crisi finanziaria legata all’emergenza Coronavirus.

Prezzo cessione Paquetà: la nuova valutazione

Stando a quanto riferito da Goal.com, il prezzo del cartellino dell’ex Flamengo – valutato inizialmente 35 milioni di euro – è diminuito. Adesso, infatti, il giovane talento ha una valutazione di circa 25/30 milioni di euro. La scelta da parte del Diavolo di abbassare le pretese potrebbe attirare nuove e vecchie pretendenti.


Leggi anche >>> I tempi di recupero per l’infortunio di Ibrahimovic


La scelta della società di inserire Paquetà nella lista dei partenti è dovuta essenzialmente alle prestazioni poco convincenti del classe ’97 offerte finora in rossonero. E in un mercato che si prospetta ricco di scambi per far fronte alle perdite dovute all’impatto del Covid-19, il Milan sembra aperto anche all’idea di una cessione in prestito.

Prezzo cessione Paquetà, può partire in prestito?

Un addio a titolo temporaneo è considerato un’ipotesi plausibile e interessante da entrambe le parti. Il giocatore, infatti, ha già manifestato il proprio gradimento circa una possibile nuova avventura lontano da Milanello per riconquistare un posto nella Nazionale brasiliana.


Potrebbe interessarti anche >>> “Altro che infortunati: 2 giocatori sono positivi al Covid”


L’apertura del club a questa soluzione potrebbe arrivare nel caso in cui non dovessero pervenire proposte interessanti per la cessione a titolo definitivo. In quel caso, la società meneghina sarebbe anche disposta a pagare parte dello stipendio di Paquetà.