Italia-Spagna, parla Mancini: ”Tutto merito dei ragazzi. Spagna? Grande squadra”

Post partita Italia Spagna – Una partita soffertissima ma che, alla fine, si è conclusa nei migliori dei modi. Ecco le parole del CT.

Post partita Italia Spagna

Nonostante avessimo provato a studiare l’eventuale tattica utilizzata dalla Spagna, la sorpresa nelle scelte in avanti e l’alto pressing ci hanno messo in difficoltà. Ne ha parlato a riguardo proprio Roberto Mancini, CT italiano intervistato ai microfoni di Rai Sport nel post-partita:

”Questi purtroppo sono i rigori. Partita durissima, la Spagna è una grande squadra, gioca benissimo. Noi non abbiamo giocato bene come sempre, ma sapevamo che sarebbe stata difficile. C’era da soffrire, perchè loro nel palleggio sono dei maestri”.


Calciomercato Milan, è fatta per Tonali: ecco cifre e dettagli


Sui meriti e sul tipo di gioco utilizzato ieri, apparso più ”italiano” delle precedenti partite:

”Le squadre di calcio attaccano e difendono: è stata una partita aperta. Meriti? Sono soprattutto dei ragazzi, perchè loro hanno creduto a tutto questo. Siamo veramente contenti, ma c’è da fare l’ultimo sforzo ed ora dobbiamo recuperare le energie”.

Italia-Spagna: 5-3 D.C.R

Prima dell’inizio della partita, si respirava un po’ di ”pessimismo” circa l’esito finale della gara. La Spagna (da sempre grandissima avversaria degli azzurri) veniva da un Europeo pieno di problemi ma comunque a testa alta. La prima vera difficoltà per la nostra nazionale va sicuramente riscontrata in un aspetto: il possesso palla.


Milan, situazione rinnovi: Kessiè rinnova?


Gli Spagnoli, infatti, sono sempre riusciti a mantenere una percentuale di possesso palla superiore al 65% e questo ci metteva automaticamente sulla difensiva. Ma, quasi con un moto di orgoglio, un gran bel tiro a giro Federico Chiesa decide di far sognare i tifosi in un momento di gara difficilissimo. Con il pareggio di Morata all’80esimo, tolta qualche occasione di qua e di là, la partita sembrava già indirizzata verso i temutissimi calci di rigore. Sbagliano Locatelli, per gli azzurri, e Olmo e Morata per gli spagnoli. Ma nel finale, con una freddezza che spesso lo contraddistingue, Jorginho segna il rigore decisivo e chiude il tutto. Testa ora ad Inghilterra-Danimarca, per conoscere la seconda finalista.