Milan, Pioli peggio di Giampaolo: numeri da incubo

Milan, Pioli: emergenza in attacco, numeri da incubo. Dopo un avvio di stagione negativa del club rossonero sotto la guida di Giampaolo, l’arrivo di Pioli sulla panchina del Milan non ha portato il cambio di rotta che la società sperava. La media punti è infatti scesa a 1,18, confrontata a quella di Giampaolo che viaggiava con una media di 1,29 punti a partita. Dati assai negativi per il tecnico che ora ha il compito di tornare subito a guadagnare punti già dal prossimo turno di campionato.

Milan, le ultime dall’allenamento odierno

Milan Pioli emergenza attacco

Il più grande problema che deve affrontare il tecnico è lo scarsissimo numero di marcature realizzate dal suo attacco: conta infatti solo 10 reti in 11 partite. Naturalmente con l’arrivo di Ibra la speranza è di migliorare questa statistica, basterà l’attaccante svedese a ribaltare la situazione? Con una eventuale cessione di Piatek i rossoneri potrebbero far cassa e andare a cercare sul mercato qualche altro profilo da affiancare a Zlatan, cosi da aiutare il tecnico a far ingranare il suo reparto offensivo.

Esordio Ibrahimovic Milan - Sampdoria

Milan, cambi troppi allenatori: e se non fossero loro il vero problema?

Manca la costanza:

Il Milan deve tornare ad essere più costante, i risultati infatti non sorridono affatto. Con Pioli la squadra conta solo tre vittorie, quattro pareggi e altrettante sconfitte. Situazione che deve cambiare immediatamente, i punti non bastano e la classifica è lontanissima dalle aspettative della tifoseria. Con un attacco che non comunica con gli altri reparti, il primo obbiettivo con l’arrivo del nuovo anno è di far trovare sintonia tra attacco e centrocampo. Un girone di ritorno che si annuncia tutt’altro che semplice per il tecnico rossonero, che deve rimboccarsi le maniche e mettersi subito al lavoro, così da trovare una sintonia che manca ormai da troppo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.