Seedorf a Tuttosport: “Il Milan sta costruendo bene”

Intervista Seedorf Tuttosport: l’ex centrocampista rossonero ha rilasciato al quotidiano Tuttosport, dove ha parlato di come sta procedendo il progetto rossonero.

Intervista Seedorf Tuttosport: “Milan e Inter le favorite per lo Scudetto”

Sulla figura di Maldini: “Con Paolo ci sentiamo ogni tanto. Il Milan è in buone mani, il DNA di ogni clu può essere passato solo da chi lo ha vissuto. E quindi il Milan, avendo un totem come lui, presente ogni giorno, almeno le informazioni sono passate ben. Poi se vengono trasmesse o meno in campo. Il Milan sta costruendo qualcosa di solido, le scelte sono chiare e poi il mix giovani-vecchi lo considero sempre fondamentale. Paolo la vedo uguale, hanno Ibra in campo e quest’estate hanno preso Giroud, quindi siamo in linea su questo“.

LE ULTIME SUL RINNOVO DI KJAER

Su Ibra e Giroud: “Si sono tenuti bene durante la carriera, cosi è più facile continuare. E poi l’esperienza compensa tante cose che i giovani non possono avere: la gestione delle emozioni, degli allenamenti, i momenti di difficoltà. Quando hai in squadra gente come Giroud e Ibra, nella squadra copri anche un aspetto che altri non hanno o che non hanno ancora vissuto. E poi è la storia della vita far crescere i giovani“.

GLI INDISPONIBILI DEL MATCH CON LA LAZIO

Che effetto fa il ritorno del Milan in Champions: ” Mi spiace sia passato così tanto tempo, perché eravamo in grado, se la società allora avesse fatto altre scelte, di non rimanere fuori per sette anni fuori da questa manifestazione. E resta l’orgoglio di quello che ho fatto come allenatore del Milan.”

RONALDO PARLA ALLA GAZZETTA DELLO SPORT

In chiusura, un’opinione sul campionato: “Sarà ancora più equilibrato della scorsa stagione. Le squadre dal terzo posto in giù si sono tutte rafforzate, ma l’Inter e il Milan hanno ancora qualcosa in più. a mio avviso. Bisogna vedere come gestirà il Milan i due impegni: perché se da un lato è bello essere tornati in Champions e quindi sarà un torneo da affrontare con grandi ambizioni,anche vincere uno scudetto per un milanista, non sarebbe così male. L’Inter ha dovuto perdere giocatori importanti, non facilmente sostituibili, ma resta un’ottima squadra”.