Inter, Conte e calciatori contro il taglio degli stipendi: scoppia il caos

Inter tagli stipendi: il presidente neroazzurro ieri in tarda mattinata si è presentato alla Pinetina per spiegare la condizione precaria della società ed ha richiesto di rinunciare a due mensilità. Presenti alla riunione anche staff tecnico e medico.

Inter tagli stipendi: Conte a rischio per il prossimo anno?

Steven Zhang nella giornata di ieri ha tenuto un discorso a tutta la squadra rendendo partecipe i calciatori delle difficoltà economiche del club. A tal proposito la richiesta del patron è stata quella di rinunciare a due mensilità, ipotesi da subito bocciata dalla squadra ma anche da Antonio Conte. Infatti proprio il tecnico non era presente alla riunione, indizio del fatto che all’allenatore non piace affatto questa situazione. La soluzione, attualmente, sarebbe quella di spalmare le mensilità nei prossimi stipendi, ma prima bisognerà ottenere un prestito di circa 250 milioni.

LE PAROLE DI PIOLI ALLA VIGILIA DELLA SFIDA CONTRO IL TORINO

La situazione societaria, dunque, non è delle migliori, dato che gli investimenti spropositati hanno portato il club ad un punto di non ritorno. Attualmente è in bilico il futuro dell’allenatore e non solo; infatti i dubbi del tecnico sorgono sulla credibilità del progetto, poiché una squadra Campione d’Italia, non può chiedere ai propri calciatori di rinunciare a due mesi di stipendi (il 16,5% del totale).

Annullata la conferenza stampa di Conte

Come se non bastasse, l’Inter ha annullato la conferenza stampa, in programma quest’oggi, per evitare che l’ex ct della Nazionale possa soffermarsi su questo argomento. Il disappunto di Conte è palese (se consideriamo dichiarazioni passate e la sua assenza ad entrambe le riunioni), e a questo punto ci dovrà essere un faccia a faccia tra l’allenatore e Zhang per capire effettivamente il futuro del club. L’ex Juventus è sempre stato noto per l’attaccamento ai suoi giocatori e, considerato il grande impegno avuto per vincere il Campionato, per il tecnico è impensabile non pagare gli stipendi. Dunque situazione molto caotica in casa Inter con un futuro non più così certo.