Ibrahimovic non si curerà in Svezia: l’attaccante resta a Milano

Ibrahimovic torna a MilanoIbrahimovic torna a Milano e ci resta: il 38enne non tornerà in Svezia dopo aver trascorso qualche giorno lì in seguito all’infortunio al polpaccio destro. 

Ibrahimovic torna a Milano

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l’attaccante del Milan resterà in Italia dove proseguirà il suo recupero dal problema al soleo riscontrato lo scorso 25 maggio durante una seduta alla ripresa degli allenamenti collettivi. Tra dieci giorni, lo svedese si sottoporrà a nuovi esami strumentali come già comunicato ieri dalla società:

“AC Milan comunica che Zlatan Ibrahimović è stato sottoposto oggi ad esame di controllo della lesione del muscolo soleo del polpaccio destro. Il processo di guarigione procede bene senza complicanze. Un nuovo controllo è da prevedere fra una decina di giorni”.


Leggi anche >>> Le ultime sul calciomercato del Milan


Ibrahimovic torna a Milano: i possibili tempi di recupero

Stando sempre al quotidiano romano, l’obiettivo del fuoriclasse è ritornare in campo entro il 7 luglio, giorno in cui il Milan ospiterà la Juventus a San Siro. La seconda data utile per il rientro di Ibrahimovic è il 12 luglio contro il Napoli. Insomma, i tempi di recupero non dovrebbero essere inferiori ai 40 giorni inizialmente preventivati.


Potrebbe interessarti anche >>> Il nuovo calendario del Milan


Maggiori novità arriveranno non appena il numero 21 si sottoporrà a nuovi controlli nei prossimi giorni. Un brutto imprevisto per il classe ’81 che durante il lockdown si è allenato duramente con l’Hammarby per farsi trovare pronto alla ripartenza post-Coronavirus.