Milan, dietrofront di Gazidis: “Pioli era la prima scelta. Nessun accordo con Rangnick”

 

Gazidis rinnovo Pioli – La notizia a sopresa di ieri durante la sfida del mancato arrivo di Ralf Rangnick e del rinnovo di Stefano Pioli ha colto tutti di sorpresa. Ivan Gazidis ha rilasciato oggi le prime dichiarazioni ufficiali.

Gazidis sul rinnovo di Pioli 

Leggi anche >>> Le ultime sul calciomercato del Milan: colpi in arrivo

Sicuramente un dietrofront importante per l’amministratore delegato che alla fine ha dovuto cedere a quella che era la strada di Paolo Maldini. L’amministratore delegato, ai microfoni dell’Ansa, ha dichiarato:

“Come abbiamo detto più volte, Stefano Pioli è sempre stato candidato per il futuro, per mettere in atto la nostra visione di un Milan competitivo e moderno. Naturalmente, come ad del Club, ho il dovere di valutare tutte le possibili opzioni per il bene del Milan, ma ho un rapporto eccellente con Stefano e lo ho sempre considerato un professionista straordinario, un vero leader, e quindi un candidato assoluto per allenare il Milan. Ho avuto dei contatti con altri possibili candidati in passato, ma ritengo vi sia stata troppa speculazione mediatica, visto che non abbiamo mai siglato alcun accordo o pre-accordo con nessun altro allenatore oltre a Stefano Pioli”.

Leggi anche >>> Milan, emergenza per Pioli contro l’Atalanta: le ultime

Gazidis nessuna penale per Rangnick

Sulle voci rilanciate ieri anche dalla Gazzetta dello Sport, Gazidis ha smentito in modo categorico la rosea:

“Smentisco vi siano impegni economici o penali per il club. Ripeto, mai nessun accordo è stato siglato con altri possibili candidati. Pioli è la mia prima scelta come allenatore, e sono felice ci siamo assicurati le sue capacità per il progetto che abbiamo davanti. Ora dobbiamo concentrarci nel finire in modo positivo questa stagione, per poi preparare al meglio la prossima stagione, con il poco tempo che avremo a disposizione”.