Coppa Italia – Milan, Scaroni: “Non si possono giocare due partite in tre giorni”

Coppa Italia - Milan Scaroni

Coppa Italia – Milan Scaroni tuona sulle date scelte dalla Lega per recuperare le gare del torneo: queste le parole del presidente dei rossoneri.

Date Coppa Italia: semifinali 13 e 14 giugno, la finale il 17 giugno

Ieri pomeriggio c’è stato il fatidico incontro tra Governo e Lega Calcio. L’incontro tra il Ministro Spadafora e il governo del calcio italiano ha stabilito l’ok per la ripresa del campionato di Serie A. Il calcio ripartirà il prossimo 20 maggio, con date e orari che saranno decise nelle prossime ore.

LEGGI ANCHE: Ancelotti soffia un obiettivo al Milan: le ultime

Decise le date anche della Coppa Italian. Secondo quanto riportato da Sky Sport, sono state stabilite anche le nuove date delle ultime tre partite del torneo. Il 13 e il 14 giugno si giocheranno le semifinali Napoli-Inter e Juventus-Milan. La finale, invece, si giocherà il 17 giugno.

Coppa Italia – Milan Scaroni tuona: “Impossibile giocare due gare in tre giorni”

Sull’argomento è intervenuto anche il presidente del Milan Paolo Scaroni. Il numero uno del club di via Aldo Rossi, ha aspramente criticato la scelta circa il nuovo calendario circa la ripresa della Coppa Italia che vede i rossoneri impegnati nella semifinale contro la Juventus di Maurizio Sarri.

LEGGI ANCHE: Il Torino spinge per avere il giocatore rossonero

Ai microfoni dell’ANSA, Scaroni ha affermato: “Sappiamo qual’è il valore di poter offrire a tutti gli appassionati partite di qualità dopo mesi di lockdown. Sotto il profilo sportivo però noi troviamo discutibile assegnare un trofeo importante come la Coppa Italia giocano due partite in tre giorni e con le squadre in campo dopo oltre tre mesi di fermo”.