Milan, i rischi di prendere Giroud come vice-Ibrahimovic

Calciomercato Milan rebus Giroud: i rossoneri dovranno trovare una prima punta che possa alternarsi con Ibrahimovic il prossimo anno ed al momento il centravanti del Chelsea pare essere l’indiziato numero uno.

Calciomercato Milan rebus Giroud: davvero vale la pena?

La squadra di Pioli a gennaio, quest’anno, necessitava di un sostituto del numero 11 e la scelta è ricaduta su Mario Mandzukic, 36enne. Il croato, però, a causa dell’età e dei continui problemi fisici non è riuscito a dare il giusto apporto alla squadra di Pioli. Olivier Giroud è classe 1986, proprio come l’ex Juventus, e spesso è fermo ai box. A questo punto i tifosi rossoneri si stanno chiedendo: “Davvero vale la pena puntare su un 36 il prossimo anno?”. 

CALHANOGLU HA DECISO IL SUO FUTURO: ECCO LA SCELTA

Il rischio che Giroud possa essere il “nuovo Mandzukic” c’è, anche se il francese è abituato ad alternarsi e a non giocare con costanza; la trattativa pare essere in fase avanzata, ma se Maldini e Massara non punteranno anche su un profilo giovane, si rischia di restare senza centravanti durante la stagione.

DONNARUMMA VICINISSIMO AL SUO NUOVO CLUB: LE ULTIME

L’arrivo del francese, dal punto di vista economico, escluderebbe colpi da 90 come Vlahovic o anche Scamacca, ed il Milan dunque dovrà puntare su qualche scommessa low-cost giovane, qualora voglia farlo. L’idea di prendere un 36enne a fare il vice di un 40enne non è il massimo e per questo motivo i tifosi aspettano con ansia i prossimi colpi di mercato, sperando che l’idea di avere due attaccanti con un’età media di 38 anni venga abolita.