Verona-Milan femminile 0-6: goleada rossonera a Vigasio

Verona-Milan femminile 0-6: le ragazze di mister Ganz rispondono bene sul campo del Verona dopo un periodo negativo, caratterizzato dalla sconfitta in finale di Supercoppa con la Juventus e la partenza di Valentina Giacinti in direzione Firenze.

Verona-Milan femminile 0-6: rossonere vincenti e convincenti

Dodicesima giornata del campionato femminile di Serie A che vede le rossonere impegnate in trasferta con il Verona, fanalino di coda della Serie A. Serviva una prestazione convincente e cosi è stato, le ragazze allenate da mister Ganz hanno dimostrato una forza straordinaria. Quarto posto consolidato a 3 punti di distanza dalla qualificazione in Champions League e ad 8 dalla vetta.

LE PAROLE DI MALDINI SUL MERCATO

 Il primo tempo va subito in discesa con il gol al 12‘ di Bergamaschi, con un bel tiro a giro su assist di Thomas. Al 26‘ arriva anche il raddoppio delle rossonere con il tap-in di Longo su assist ancora di Thomas. Tre giri di lancette e al 29‘ arriva anche il tris firmato, di schiena, da Guagni che punisce un’uscita scellerata del portiere scaligero Haaland e firma il suo primo gol con il Milan. Rossonere che continuano a spingere e trovano anche la quarta rete con un bel sinistro al volo di Tucceri Cimini.

LE ULTIME SUL MERCATO DEL MILAN

Il secondo tempo è pura accademia, il Milan difende e colpisce al momento giusto. Al 49‘ è 0-5 con il colpo di testa di Thomas, a chiudere la sua perfetta prestazione. Verona mai praticamente pericoloso dalle parti del portiere rossonero Giulini e al 64′ subiscono al sesto gol, firmato da Nina Stapelfeldt che chiude definitivamente la partita. Prossimo appuntamento la partita casalinga contro la Sampdoria, sesta forza del campionato.

Hellas Verona (4-2-3-1): Haaland; Ledri, Horvat, Ambrosi, De Sanctis (69′ Oliva); Sardu, Jelencic; De Cao (57′ Pasini), Mancuso (57′ Lotti) Anghileri (69′ Casellato); Rognoni. A disposizione: Rubinaccio, Corsi, Cabrera, Bissoli, De Pellegrini. Allenatrice: Brutti.

Milan femminile (3-4-3): Giuliani; Arnadottir, Fusetti, Guagni; Thrige Andersen, Grimshaw (57′ Selimhodzic), Adami, Tucceri (79′ Miotto); Bergamaschi (57′ Stapelfeldt), Longo (72′ Cortesi), Thomas (72′ Piemonte). A disposizione: Babb, Fedele, Agard, Dal Brun. Allenatore: Ganz