Serie A, Giudice Sportivo: Lautaro Martinez salta il derby

Sono 13 gli squalificati Serie A 22^ giornata. Spiccano su tutti Lautaro Martinez e Berni che salteranno il derby tra Inter – Milan del 9 febbraio.

Squalificati Serie A 22^ giornata: Martinez e Berni saltano il derby

Squalificati Serie A 22^ giornata

Squalificato Lautaro Martinez. Il giocatore argentino paga pesantemente il finale infuocato di Inter Cagliari: 2 giornate di squalifica e ben 15 mila euro di multa. La motivazione, del Giudice Sportivo è “per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara (Sesta sanzione); per avere inoltre, al 48′ del secondo tempo, all’atto del provvedimento di ammonizione, con estrema platealità, assunto un atteggiamento intimidatorio avvicinandosi vigorosamente al Direttore di gara al quale urlava in faccia frasi in spagnolo”.


CESSIONE RICARDO RODRIGUEZ AD UN PASSO


“Dopo il provvedimento di espulsione veniva allontanato con forza dai suoi compagni di squadra reiterando la veemente protesta e scagliando con rabbia un pallone mentre abbandonava il terreno di giuoco e continuava ad inveire contro il Direttore di gara”. Quindi El Toro quindi salterà le gare contro Udinese, e il successivo, il derby con il Milan. Il giocatore tornerà a disposizione di Conte il prossimo 16 febbraio, quando in calendario è prevista la sfida con la Lazio.

Squalificati Serie A 22^ giornata, Bennacer salta il Verona

Il giudice sportivo Mastandrea ha squalificato per una sola giornata 11 giocatori. Si trattano dei giocatori espulsi nel corso dell’ultima giornata che sono. Armando Izzo e Sasa Lukic del Torino, Federico Peluso (Sassuolo), Cristian Dell’Orco (Lecce).

Altri diffidati che nell’ultima giornata hanno rimediato il giallo, e salteranno la prossima giornata sono Ismael Bennacer (Milan), Mattia Valoti e Andrea Petagna (Spal), Takehiro Tomiyasu (Bologna), Nikola Milenkovic e Martin Caceres (Fiorentina) e Bartosz Bereszynski (Sampdoria).

Assegnate due giornate di squalifica a Cristiano Scalabrelli, preparatore dei portieri della Spal (per avere al 42′ del primo tempo, contestato una decisione arbitrale urlando un epiteto gravemente insultante nei confronti del direttore di gara“).

Ammende Serie A, sanzionate sei club

Oltre alla multa di 20mila euro all’Inter, multa per il Napoli di 10.000 euro, queste le motivazioni: “a titolo di responsabilità oggettiva, per aver consentito l’ingresso nel recinto di giuoco di un proprio dirigente, il quale posizionandosi dietro la propria panchina rivolgeva agli ufficiali di gara espressioni irrispettose; infrazione rilevata dal quarto ufficiale”. Ammenda di 5.000 euro alla Fiorentina (“per avere suoi sostenitori, nel corso del pre-partita, durante il riscaldamento e nel corso della gara, rivolto al Direttore di gara cori e grida insultanti”);


MILAN TORINO, I CONVOCATI DI STEFANO PIOLI


Ben 4.000 euro al Torino (“a titolo di responsabilità oggettiva, per avere ingiustificatamente ritardato l’inizio della gara di circa cinque minuti”); 3.000 alla Lazio (“per avere suoi sostenitori, al 35′ del secondo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un petardo e un bengala”); 3.000 alla Roma (“per avere suoi sostenitori, al 30′ del secondo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un petardo e un bengala”); 2.000 al Bologna (per avere suoi sostenitori, al 24′ del primo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un bengala”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.