Rapina Castillejo, arrestati i due rapinatori che gli avevano rubato l’orologio

rapina castillejo arresto

Rapina Castillejo arresto per i due rapinatori che avevano sottratto l’orologio all’esterno della squadra allenata da Stefano Pioli: le ultime notizie

Rapina Castillejo arresto per i due malviventi

Buone notizie per Samu Castillejo. Nella giornata di ieri, due uomini di 30 anni sono stati arrestati dalla polizia. I due sono accusati di aver rapinato il calciatore del Milan. L’esterno era stato sorpreso alle 18 di ieri mentre era nella propria auto a Milano. Qui è stato minacciato con una pistola per farsi consegnare l’orologio dal valore di 80mila euro.

LEGGI ANCHE: Infortunio Ibrahimovic: le ultime sui tempi di recupero

I due banditi sono stati catturati dagli agenti dalla Polstrada di Arezzo. Il calciatore aveva annunciato l’episodio attraverso i suoi social ma oggi pomeriggio si è presentato in questura per sporgere ufficialmente denuncia. Agli agenti della Squadra mobile ha spiegato che alle 18 era stato sorpreso in piazza Principessa Clotilde da due uomini.

Fermati i due malviventi: l’operato della Polizia di Milano

Secondo le dichiarazioni del giocatore, uno di questi era armato di pistola. I due malviventi gli hanno portato via il prezioso orologio da 80mila euro prima di scappare in sella a due diversi scooter. Poco dopo la precisa descrizione nei canali informativi della polizia, ha portato una pattuglia della Polstrada di Arezzo in servizio nell’area di servizio Bettolle sull’autostrada A1, ha fermare due uomini.

LEGGI ANCHE: Accordo società-giocatori sulla situazione stipendi

Questi avevano in loro possesso un orologio con le stesse caratteristiche di quello sottratto a Castillejo. Il giocatore si trovava ancora negli uffici della questura quando è arrivata una foto dell’orologio per il confronto. Gli uomini della Mobile milanese ora stanno eseguendo una perquisizione in un appartamento di Brugherio che è ritenuto il covo dei rapinatori.