UFFICIALE – Serie A, ecco il protocollo definitivo per gli allenamenti

Protocollo ripresa Serie A

Protocollo ripresa Serie A,  il Ministero dello Sport ha pubblicato il nuovo protocollo – approvato dal CTS – sugli allenamenti per gli sport di squadra. Nel documento si evince come siano state accolte le richieste della Lega in merito ad un possibile nuovo positivo al Covid-19. La quarantena obbligatoria per l’intero gruppo, con conseguente stop agli allenamenti, è stata infatti abolita.

Protocollo ripresa Serie A: il comunicato

“Qualora, durante il periodo di ripresa degli allenamenti di gruppo, ci sia un caso diaccertata positività al COVID-19, si dovrà provvedere all’immediato isolamento del soggetto interessato. Inoltre, si dovrà provvedere a pulizia/sanificazione generale secondo le disposizioni della circolare n. 5443-22 febbraio 2020 del Ministero della Salute. La mappatura degli ulteriori contatti del Soggetto Positivo seguirà le prescrizioni del SSN. Da quel momento, tutti gli altri componenti del GRUPPO Squadra verranno sottoposti ad isolamento fiduciario presso una struttura concordata; saranno sottoposti ad attenta valutazione clinica sotto il controllo continuo del Medico Sociale, saranno sottoposti ad esecuzione di Tampone (anche rapido) ogni 48h per 2 settimane, oltre ad esami sierologici da effettuarsi la prima volta all’accertata positività e da ripetersi dopo dieci giorni, o secondo periodicità o ulteriore indicazioni del CTS. Nessun componente del suddetto GRUPPO Squadra potrà avere contatti esterni, pur consentendo al gruppo isolato di proseguire gli allenamenti”.


Potrebbe interessarti anche >>> Lutto nel mondo del calcio: è morto l’ex Inter


Le parole di Spadafora

A margine della pubblicazione del protocollo, il Ministro dello Sport Roberto Speranza è intervenuto in diretta su Rai 1:

“Pochi minuti fa abbiamo pubblicato ufficialmente il protocollo che consente alle squadre di Serie A di riprendere gli allenamenti. È arrivato il definitivo ok del Comitato Tecnico Scientifico. Lunedì 25 riceverò dalla FIGC il protocollo per la ripresa del campionato, le nuove regole che il calcio ci propone per ripartire. Una volta ricevute le trasferirò al Comitato Tecnico Scientifico. Il mio impegno è arrivare all’incontro di giovedì 28 con un orientamento del CTS, per fare in modo di decidere, con tutte le componenti del calcio, se ci siano davvero i presupposti per riprendere o meno”.