Serie A, inviato il protocollo per le partite: si attende il via libera del CTS

Protocollo partite Serie A

Protocollo partite Serie A, la Lega Calcio, la FIGC e il Governo sono a lavoro per poter tornare a giocare in tutta sicurezza e concludere la stagione 2019/20.

Protocollo partite Serie A, le ultime

Con un giorno d’anticipo sulla tabella di marcia, le parti in causa hanno proposto il protocollo al CTS che darà un responso nelle prossime ore. Filtra un certo ottimismo sul degli scienziati a norme come i tamponi da effettuare in maniera continuativa e l’ammissione di non più di 300 persone negli stadi (CLICCA QUI per approfondire).


Leggi anche >>> Milan, infortunio pesante: si teme un lungo stop


Protocollo partite Serie A, le parole di Spadafora

Dando per scontato il via libera del CTS, c’è da stabilire la data della possibile ripresa del campionato alla luce del DPCM che vieta gli eventi sportivi fino al prossimo 14 giugno. A parlarne è stato lo stesso Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora al TG3:

“Le due date possibili per la ripresa della Serie A sono il 13 e il 20 giugno. Il 28 maggio ho convocato il mondo del calcio per valutare insieme la data della possibile ripartenza e poter decidere insieme se e quando possa riprendere il campionato”.


Leggi anche >>> Diretta gol in chiaro, ecco la proposta


Protocollo partite Serie A, l’applicazione inizia coi recuperi del 25° turno

Altro punto da decidere durante l’assemblea di Lega di domani è da quale giornata di campionato ripartire. Secondo quanto riportato da Sky Sport, l’idea sarebbe quella di riprendere recuperando innanzitutto le gare rimaste sospese a marzo. Sono quattro i match della 25ª giornata ancora da giocare.


Potrebbe interessarti anche >>> Grave lutto per la Roma


Nello specifico, le partite in questione sono Atalanta-Sassuolo, Hellas Verona-Cagliari, Inter-Sampdoria e Torino-Parma. Una volta che tutte le squadre avranno disputato lo stesso numero di partite, precisamente 26, si potrà poi partire con 27ª giornata in avanti.