Pioli: “È questo il Milan che avevo in mente. Futuro? Non penso al 3 agosto”

Pioli su Milan-JuventusPioli su Milan-Juventus, il tecnico rossonero ha parlato in conferenza stampa da Milanello della sfida di domani a San Siro.

Pioli su Milan-Juventus

“Giochiamo contro i migliori, stanno dimostrando da anni la propria supremazia. Questo è il Milan che avevo in mente, in passato non c’eravamo riusciti con la precisione e la continuità che stiamo avendo in queste partite. So di avere una squadra di qualità”.


Leggi anche >>> Le ultime sul calciomercato del Milan: clicca qui


“Mi auguro che possa salire il minutaggio di Ibrahimovic e il suo livello di prestazione, è il giocatore più forte che ho mai allenato sia a livello mentale che della presenza in campo. Calhanoglu? Oggi vedremo, si era contratto il polpaccio in seguito a un trauma ma mi auguro che possa essere disponibile”.


Leggi anche >>> Gli aggiornamenti sul recupero di Calhanoglu


“Kessié ha le qualità per fare prestazioni importanti come quella contro la Roma, mi aspetto continuità da lui, ci sta dando sicuramente un grande apporto e sta crescendo come condizione fisica, sembra non faticare. Bennacer? Ha avuto benefici dal fatto di avere un giocatore vicino, la sua crescita è costante”.


Leggi anche >>> Grave lutto nel mondo del calcio: è morto a soli 33 anni l’ex Juve


“In questo momento Rebic è fondamentale far sentire tutti importanti, vedremo domani se partirà dall’inizio o a gara in corso. Abbiamo accorciato la classifica, ma non siamo ancora contenti: l’atteggiamento di Ante deve essere un esempio per tutti”.

Pioli su Milan-Juventus e su Rangnick

“Io voglio solamente la soddisfazione di aver dato il massimo insieme ai miei giocatori, in questo momento non penso al 3 agosto. Per lo sforzo che abbiamo fatto tutti meritiamo di finire bene il campionato, poi quelle che saranno le decisioni sul futuro le vedremo più avanti”.


Potrebbe interessarti anche >>> Il ricordo di Ennio Morricone: video