Il focus del Milan su Giroud: numeri e statistiche

Giroud-Milan è fatta

Numeri statistiche Giroud, il un nuovo attaccante rossonero. Il francese, nato il 30 settembre 1986 a Chambéry, lascia dopo nove anni la Premier League e si appresta a iniziare la sua prima avventura nel nostro campionato. E lo farà con la maglia del Milan, mettendo classe ed esperienza al servizio di un gruppo giovane e molto affamato.

Numeri statistiche Giroud di AcMilan.com


LE ULTIME SUL CALCIOMERCATO DEL MILAN: CLICCA QUI


Olivier ha giocato le ultime tre stagioni e mezzo con la maglia del Chelsea, nelle precedenti cinque e mezzo (dal luglio 2012 al gennaio 2018) aveva invece vestito quella dell’Arsenal. Tra Gunners e Blues ha segnato 90 reti in 255 partite di campionato, fornendo anche 32 assist. Degno di nota anche il suo fatturato in campo internazionale: 44 presenze, 19 gol e 6 assist in Champions League (qualificazioni comprese), 15 reti e 5 assist in 22 apparizioni in Europa League, competizione che ha vinto con il Chelsea e di cui è stato capocannoniere nella stagione 2018/19 con 11 reti.

Il suo palmarès parla chiaro: una Ligue 1, vinta nel 2011/12 trascinando a suon di gol il sorprendente Montpellier, quattro FA Cup e tre Community Shield, una Champions League, una Europa League e la ciliegina del Mondiale 2018 con la Francia. Curiosità a margine: nel 2017 Giroud ha anche vinto la classifica del Puskas Award, il gol più bello della stagione, grazie a un colpo di tacco “scorpione” contro il Crystal Palace.

Giroud è un attaccante affidabile, di piede mancino, riconoscibile per eleganza e potenza. Da ragazzo si è sempre ispirato a Shevchenko e Ibra, è emerso sempre più come un giocatore funzionale alla squadra, capace di dialogare con i compagni e allo stesso tempo di rivelarsi un goleador. Un calciatore in grado di essere spesso decisivo – e volendo anche spettacolare – nei momenti caldi, come dimostrato dalla rete in rovesciata all’Arena Națională a Bucarest negli Ottavi di Champions League contro l’Atletico Madrid. Nella fase a gironi della competizione si era invece distinto per un poker contro il Siviglia.

Negli anni Olivier si è consolidato anche come un punto di riferimento della nazionale francese: prima con Laurent Blanc e poi con Didier Deschamps, il nuovo acquisto rossonero ha totalizzato 110 presenze e 46 reti. Ora il Milan: una nuova avventura per proseguire il solco di una carriera vincente e ricca di gol.

FONTE: AcMilan.com