Napoli, Ancelotti esonerato: Gattuso al suo posto

È senza dubbio la notizia del giorno, Carlo Ancelotti è stato esonerato. La notizia è arrivata nella tarda serata di ieri con un comunicato ufficiale da parte della società partenopea: “La Societa Sportiva Calcio Napoli ha deciso di revocare l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra al signor Carlo Ancelotti. Rimangono intatti i rapporti di amicizia, stima e rispetto reciproco tra la società, il suo presidente Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti”.

Esonerato Ancelotti, Gattuso al Napoli: tutti ex Milan

Il percorso di Ancelotti all’ombra del Vesuvio

Ingaggiato dal Napoli per sostituire Maurizio Sarri, l’ex allenatore del Milan aveva, tutto sommato, fatto una buona prima stagione. Secondo posto in campionato, seppur con ampio distacco dalla Juventus, mentre in Champions era stato a un passo dall’eliminare il Liverpool che sarebbe diventato in seguito campione d’Europa.

Il crollo del Napoli di Ancelotti

Dalla “retrocessione” in Europa League con conseguente eliminazione ai quarti contro l’Arsenal (possibile nuova squadra dell’allenatore) al settimo posto in Serie A di quest’anno, Carlo Ancelotti sembrava aver perso il controllo della squadra. Coi calciatori azzurri che non lo seguivano più, o perlomeno lo facevano solo in Champions League. Sì, perchè con la vittoria di ieri per 4-0 contro il Genk, gli azzurri si sono qualificati agli ottavi chiudendo il girone da imbattuti.

Da un ex Milan all’altro

A sostituire il tecnico di Reggiolo sarà, molto probabilmente, Rino Gattuso. Il tecnico calabrese, secondo la dirigenza azzurra, porterebbe maggiore grinta e cattiveria agonistica. Pronto per lui un contratto di 6 mesi con opzione per altri 12, per una cifra che si aggira sui 2,5 milioni di euro. A breve l’ufficialità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.