Milan, settimana decisiva per Meitè e Simakan

Milan su Simakan e Meitè – Proseguono i contatti tra la dirigenza rossonera e quella del Torino per Meitè e con lo Strasburgo per Mohamed Simakan per cercare di regalare quelle due pedine richieste a gran voce dall’allenatore Pioli. L’allenatore  potrebbe avere una rosa più ampia grazie a questi due colpi di mercato.

Vicino il colpo Simakan


NON SOLO MERCATO IN ENTRATA: ECCO LE PRIME CESSIONI CLICCA QUI


Secondo La Gazzetta dello Sport, l’offerta del Milan per il difensore centrale francese è di 14 milioni di euro più 3 di bonus. Ora si attende solo l’ok da parte del club francese che sta riflettendo e che per il momento non ha ricevuto altre proposte ufficiali oltre a quella milanista. I francesi hanno bisogno di soldi e per questo la sensazione è che la settimana appena iniziata possa essere quella decisiva per il buon esito di questa operazione. Il centrale ventenne è considerato dal club rossonero un grande giocatore in prospettiva che potrebbe migliorare ulteriormente accanto a difensori come Kjaer e Romagnoli. Quest’anno nel campionato francese ha collezionato 17 presenze e due gol.

Per il centrocampo si punta a Meitè


SITUAZIONE DELICATA DALL’INFERMERIA: BRUTTA NOTIZIA PER UN RIENTRO


Oltre al difensore centrale, il club di via Aldo Rossi è alla ricerca anche di un rinforzo in mezzo al campo e negli ultimi giorni si è rafforzata l’ipotesi (come detto anche dal ds del Torino Vagnati) che porta a Soualiho Meité del Torino: il giocatore, che in granata ha perso il posto da titolare e che sabato proprio contro il Milan a San Siro non è andato nemmeno in panchina. Il giocatore potrebbe trasferirsi al club rossonero in prestito oneroso con diritto di riscatto.  Si sta rafforzando l’ipotesi Meitè per il Milan anche visto il rapporto qualità-prezzo del giocatore. Il club rossonero intende spendere una cifra più importante in difesa vista l’opportunità per il giocatore del Torino e le altre pedine che sono in rosa come Bennacer e Tonali.