Milan femminile: seconda sconfitta per le ragazze di mister Ganz

Juventus-Milan femminile 5-2: seconda sconfitta consecutiva per le ragazze di mister Ganz, che non riescono ad approfittare quindi del pareggio fra l’Inter e il Sassuolo.

Juventus-Milan femminile 5-2: tanti rimpianti ed errori difensivi per le rossonere

Il Milan torna a casa a mani vuote dalla trasferta di Torino e ora si ritrovano al quinto posto in classifica. Tanti i rimpianti per le ragazze rossonere che se la giocano alla pari nella prima parte di gara, ma poi gli errori difensivi, un errore dal dischetto e la poca concretezza sono determinanti per il risultato finale. Il prossimo impegno sarà la determinante sfida a Verona per continuare il cammino in Coppa Italia.

ECCO GLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE

Il primo tempo parte benissimo, al 5‘ infatti il tap-in di Adami vale il vantaggio delle rossonere. Vantaggio gestito male, perchè al 9′ arriva il pari della Juventus con Staskova che ribadisce in rete una punizione di Bonansea. Il Milan non accusa il colpo e attacca con ordine. Nel miglior momento rossonero, al 39‘ un errore di Giuliani regala a Bonansea la rete del vantaggio bianconero. Nel finale di frazione rigore per le rossonere che Giacinti sbaglia, facendosi ipnotizzare da Peyraud.

LE ULTIME DALL’INFERMERIA IN VISTA DEL NAPOLI

Il secondo tempo inizia con il Milan che continua ad attaccare, alla ricerca del pareggio. Attacchi continui da una parte e dall’altra e squadre lunghe già al 60′. Le rossonere trovano il pareggio al 70‘ con la giocata personale di Longo. Al 73‘ però viene fischiato un rigore alle padrone di casa per fallo di mano di Arnadottir. Non fallisce Boattin dagli 11 metri. All’81‘ arriva il 4-2 con Staskova che sfrutta un altro errore di Giuliani. L’ennesimo errore difensivo causa il 5-2 finale, firmato da Hurtig.

MILAN PRIMAVERA: CONTINUA IL BUON MOMENTO DI FORMA

Juventus (4-2-3-1): Peyraud; Hyyrynen, Lenzini, Salvai, Boattin; Caruso, Pedersen; Bonfantini (67′ Hurtig), Girelli (67′ Rosucci), Bonansea; Staskova. A disposizione: Aprile, Gama, Nilden, Lundorf, Rosucci, Giai, Zamanian, Pfattner, Hurtig. Allenatore: Montemurro.

Milan femminile (3-4-2-1): Giuliani; Arnadottir, Fusetti (80′ Tucceri), Agard; Bergamaschi, Jane, Adami, Thrige Andersen (85′ Selimhodzic); Stapelfeldt (62′ Longo), Thomas (83′ Jonusaite); Giacinti. A disposizione: Korenciova; Rizza, Tucceri, Selimhodzic, Crotti, Mauri, Jonusaite, Cortesi. Allenatore: Ganz.