Saelemaekers a DAZN:” Leao e Maldini potrebbero vincere il Pallone d’Oro”

Intervista Saelemaekers Dazn: l’esterno rossonero ha rilasciato un’intervista sulla piattaforma streaming per il format “1vs1” parlando delle sue abitudini e quelle dei compagni di squadra.

Intervista Saelemaekers Dazn: “Sto lavorando per segnare di più”

Su cosa piaccia fare a lui e agli altri rossoneri nel tempo libero: “Dormire è importantissimo. Quanto dormo di pomeriggio? Dipende se ci sono amici connessi alla Playstation: gioco tanto a Warzone. Ci giocano anche Tonali, Maldini. Anche Zlatan, ma lui gioca più a Fortnite, che a me non piace”.

Su cosa sia per lui il calcio: “Per me il calcio è un gioco all’inizio: la gente e i tifosi che vengono allo stadio vengono anche per queste cose, un tunnel è una cosa che fa sempre piacere vedere. Quindi sì, penso che sia importante diversirsi in campo, ma bisogna anche essere professionisti e ascoltare il mister“.

LE PAROLE DI PIOLI PRIMA DI MILAN-NAPOLI

Su cosa deve migliorare?: “Devo far più goal: sto migliorando ogni settimana su quello, so che è importante per aiutare la squadra. Io devo far goal. Cassano diceva ‘preferisco più fare assist che fare goal’, anche a me piace servire assist, ma capisco anche che se posso fare entrambe le cose è ancora meglio“.

Sull’abbraccio con Cristiano Ronaldo: “Per me una cosa straordinaria: Cristiano Ronaldo mi piace molto e ricevere un abbraccio da un giocatore così è stato in un primo momento strano, perché non ho realizzato direttamente. Quando sono arrivato a casa tutti mi hanno chiesto ‘ma come mai ti ha abbracciato così?’. E’ una grande persona: se potessi rubargli una qualità? Far goal. Fa goal in ogni partita, per lui sembra troppo facile. E’ il mio idolo“.

RITORNO ALLA VITTORIA PER IL MILAN FEMMINILE

Sulla scelta del numero 56: “Perché è stata la mia prima maglia che ho indossato all’Anderlecht, e penso che mi abbia portato fortuna. Sono molto scaramanticose c’è qualcosa che penso che funziona la faccio sempre. Non so se l’avete già visto, ma quando entro in campo faccio due salti sul piede destro e poi un piccolo salto con entrambi i piedi”.

MALDINI GUARDA IN FRANCIA PER SOSTITUIRE KJAER

Chiusura sui compagni di squadra: “Se qualcuno mi dicesse ‘tra cinque anni un giocatore di questa rosa del Milan vincerà il Pallone d’Oro” scommetterei su Maldini o Leao, perché sono fenomeni. Per Ibra è un po’ tardi (ride ndr). Mi piace tanto vederli giocare: chi conosce il calcio sa che hanno tante qualità, magari non sono ancora nel miglior momento della loro vita calcistica, ma tra poco diventeranno ancora più forti. Perché non io? Non posso mai dire di essere più forte di un altro: non mi piace parlare di me stesso. Preferisco che siano gli altri a parlare”.