Sacchi fiducioso: “Milan candidato allo Scudetto. Grande progetto”

Intervista Sacchi Gazzetta: l’ex tecnico dei meneghini ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport e si è soffermato sulla prossima stagione dei rossoneri.

Intervista Sacchi Gazzetta: “Ibra e Giroud? Ho qualche dubbio”

Arrigo Sacchi condivide a pieno il progetto del Diavolo: “Mi piace, è un gruppo giovane con qualche elemento più maturo, come Ibrahimovic ed Giroud. Progetto che condivido, anche perché realizzato rispettando il bilancio”. Per essere definito un buon progetto, però, il Milan dovrà confermarsi anche quest’anno ad alti livelli: L’entusiasmo ha fatto la differenza nello scorso campionato, quando il gruppo è andato oltre i propri limiti. C’è il rischio che qualcuno si senta arrivato. Pioli dovrà vigilare. E serve un gioco corale: il Milan non ha l’esperienza e le qualità individuali della Juventus, deve arrivare attraverso la manovra a superare l’avversario”.

MILAN, ECCO LE ULTIME SUL BILANCIO

Poi ha parlato della prossima stagione e di dove può arrivare la squadra di Pioli: “Il Milan può vincere lo Scudetto? Lo vedo sì come candidato, non come favorito. I calciatori devono arrivare a fare il loro gioco a tal punto che le azioni nascano quasi automaticamente. La Nazionale di Roberto Mancini dovrebbe avere insegnato qualcosa, no?”.

IMPORTANTI NOVITA’ PER IL FUTURO DI POBEGA

Ed infine si è espresso sui top della rosa: “Mi chiedo come stanno Ibra e Giroud. Quante partite riusciranno a gioc12are? E poi: Franck Kessie, Davide Calabria, Simon Kjaer si confermeranno ad alti livelli? Inoltre non dimentichiamo che la Champions League porta via energie preziose a gente esperta, figuriamoci ai giovani che si basano sul ritmo e sulla velocità. Qualche dubbio c’è, ma Pioli ed i dirigenti sapranno come risolverli”.