Fuser alla Gazzetta dello Sport: “Il Milan può ambire allo Scudetto”

Intervista Fuser Gazzetta dello Sport: l’ex centrocampista di Milan e Lazio, tra le altre, ha parlato alla Rosea in vista della sfida tra le sue due vecchie squadre.

Intervista Fuser Gazzetta dello Sport: “Zlatan è ancora devastante”

Sui suoi ricordi al Milan: “Nel mio Milan si scherzava poco, l’importante era vincere. Una cultura così non l’ho più ritrovata. Per dire, non c’era uno come Gascoigne, il più matto mai incontrato in carriera. Su di lui potrei scrivere un altro libro e sarebbe una commedia piena di aneddoti. In rossonero ero giovane, ma ho vinto comunque quattro trofei“.

LE PAROLE DI PIOLI SULLA CONVIVENZA TRA IBRA E GIROUD

Su Maldini e Ibrahimovic: “Paolo è l’uomo giusto per inculcare quel tipo di cultura. La vittoria, il successo. Ai miei tempi il capitano era Baresi, ma Paolo aveva già la mentalità del leader. Zlatan se sta bene perché dovrebbe smettere? È ancora devastante. Ricordo una partita di Champions con la Roma, vent’anni fa. Giocammo contro l’Ajax di Van der Vaart, Chivu e Van der Meyde. Davanti c’erano Ibra e Mido. Zlatan non fece benissimo a dire il vero, ma era già uno di cui si parlava bene“.

UN’ALTRA SQUADRA SI INTERESSA A THEO: ECCO QUALE

Sui giovani rossoneri: “Tonali mi piace molto, è il futuro della Nazionale. Sarà il suo anno. Con lui, Brahim, Ibra, Rafael Leao e altri giovani il Milan può puntare a vincere lo Scudetto. Mi incuriosisce Junior Messias. La sua storia mi ha colpito.”

Infine un pronostico su Milan-Lazio: “Non chiedetemelo. Dico una tripla…”.