Milan, Bennacer: “Indossare questa maglia è qualcosa di incredibile”

Intervista Bennacer da leggere. Ieri il centrocampista ha rilasciato alcune dichiarazioni nella Q&A sul profilo ufficiale del Milan: ecco le risposte riportate da Il Corriere dello Sport.

Intervista Bennacer: “Vorrei rivedere la finale di Manchester”

Si parte dalla gara più bella del Milan da rivedere e sul miglior calciatore algerino secondo il suo parere: “Vorrei assistere alla semifinale di Champions contro il Manchester, quando Kakà ha segnato un gol incredibile. Miglior calciatore algerino? Per me il miglior giocatore algerino è Riyad Mahrez”.


MILAN, LA NUOVA POLITICA DI GAZIDIS


Sull’avversario più forte e circa i giocatori da quale prende ispirazione Bennacer non ha dubbi: “Il giocatore più forte che ho affrontato è Paulo Dybala della Juventus. Mentre mi ispiro a Andrés Iniesta, Andrea Pirlo e Xavi”. È il suo primo anno con il Milan e con la maglia rossonera prova emozioni importanti: “Quando metto la maglia del Milan è incredibile, vedo il simbolo delle 7 Champions sulla spalla…”.

Bennacer: “Sono un gol: esulterei sotto la Curva Sud”

I suoi momenti da bambino e più belli come calciatore professionista: “Da bambino giocavo numero 10, a volte terzino sinistro quando ero molto piccolo. Per ora il momento più bello della mia carriera è stata la vittoria in Coppa d’Africa”.


ACCADDE OGGI MILAN – LA VITTORIA CONTRO IL BORUSSIA DORTMUND


Nonostante le buone prestazioni, manca ancora il gol: “Anche io non vedo l’ora di segnare a San Siro. Sicuramente esulterei sotto la Curva Sud”. Su cosa l’ha fatto innamorare del Milan della sua miglior partita con i rossoneri, Bennacer ha dichiarato: “Tutto, la squadra, la società, i giocatori che ci sono stati e quelli che ci sono ancora. La partita più bella che ho giocato con il Milan è stata contro l’Udinese in Coppa Italia”.

Bennacer: “Non vedo l’ora di tornare ad allenarmi”

Su cosa migliorare e come affronterà il prossimo Ramadan: “Il recupero palla e il passaggio tra le linee, devo migliorare tutto, soprattutto devo essere decisivo. Lo passerò a casa oppure durante l’allenamento se ci alleneremo”. Sulla vittoria in Coppa d’Africa e sul suo undici ideale: “E’ stato qualcosa di incredibile, quando siamo tornati in Algeria è stato incredibile”.


MILAN, RANGNICK PARLA DEI ROSSONERI


Circa il suo undici ideale: “Come portiere Dida, terzino sinistro Roberto Carlos, centrali Maldini-Nesta, a destra Cafu, regista Pirlo, poi Iniesta-Xavi. In avanti Messi, Ronaldinho e Ronaldo”. In chiusura, Bennacer ha parlato di come affronta la quarantena, ma soprattutto ha rivolto un messaggio a tutti i tifosi rossoneri nel mondo: “Voglio andare in allenamento, a vedere mia mamma se posso e anche mia moglie. Sempre forza Milan, torneremo più forti. Stiamo a casa, siamo una squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.