Vendita societaria fu necessaria, sì a nuovo stadio, bene Pioli: Galliani a tutto tondo

Adriano Galliani ha rilasciato alcune dichiarazioni inerenti diversi argomenti, come la vendita societaria del Milan diretto da lui e da Silvio Berlusconi nella primavera 2017.

La coppia, quando ormai sembrava giunta al capolinea la loro esperienza nel mondo del calcio, è ripartita a sorpresa dalla vicina Monza. Dopo un anno di assestamento, la partenza questa stagione è stata fulminea e i biancorossi di Brocchi sono già in fuga solitaria verso la B.

Così Galliani sulla vendita del Milan: fu passo doloroso ma necessario

Le dichiarazioni di Galliani sulla vendita del Milan non lasciano spazio a interpretazioni o rimpianti. “Nel calcio come nella vita tutte le storie finiscono e arriva un momento in cui la mente deve imporre al cuore la parola Fine. Già negli ultimi anni le nostre sessioni di mercato faticavano a garantire al club un mantenimento dei livelli che la sua storia impone. Inevitabile a un certo punto affrontare la realtà e lasciare il passo a chi in quel momento ci sembrava potesse offrire adeguate garanzie”.

Favorevole al nuovo stadio: “Sempre San Siro sarà”

L’ ex-ad rossonero è stato intervistato anche su altri temi d’ attualità come il nuovo stadio. “Su San Siro bisogna capire che l’ ammodernamento di strutture di così vecchia data è un passo quasi proibitivo. Sicuramente è comprensibile uno strano effetto nel cuore del tifoso nell’ abbandonare il tempio di tanti trionfi gloriosi. Tuttavia in questi casi bisogna trovare motivazione nel futuro, e nel futuro il Milan avrà un nuovo San Siro, tra l’ altro vicino anche geograficamente a quello vecchio, e pronto ad essere palcoscenico dei nuovi successi il prima possibile”.

Fiducioso su Pioli: “Ha l’ esperienza giusta”

A tal proposito, l’ ultimo tema toccato da Galliani nell’ intervista è stato il momento di certo non brillante che la squadra sta vivendo sul campo. Riguardo al cambio di guida tecnica appena avvenuto durante la sosta, il 75enne dirigente brianzolo ha benedetto la scelta-Pioli. “Mi è dispiaciuto aver appreso di Giampaolo che ero convinto potesse far bene, ma non sempre nel grande salto scocca l’ alchimia giusta tra un allenatore e la piazza. Da questo punto di vista, credo Pioli possa dare le garanzie necessarie, avendo reso in maniera egregia già in altre piazze importanti come Roma e Milano stessa”. Una vera e propria investitura che i tifosi auspicano profetica per il prosieguo della stagione…

3 thoughts on “Vendita societaria fu necessaria, sì a nuovo stadio, bene Pioli: Galliani a tutto tondo

  1. Needed to send you this tiny remark to be able to thank you over again on your precious suggestions you have provided on this page. It was really strangely open-handed with you to make unhampered precisely what many people would’ve offered for sale for an ebook to get some money for themselves, particularly now that you might have tried it in case you desired. These solutions in addition served to be the good way to know that some people have the identical interest really like my personal own to learn much more when considering this matter. I believe there are several more pleasant sessions in the future for many who read through your site.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.