Milan, Gabbia: “Ringrazierò sempre Pioli. Ibra un esempio”

Gabbia al Przegląd SportowyIntervistato dal quotidiano polacco Przegląd Sportowy, il difensore rossonero del Milan, Matteo Gabbia ha parlato del campionato del Milan, con due protagonisti fondamentali, Pioli e Ibrahimovic.

Milan, Gabbia: “Siamo tutti importanti con Pioli”

 “Abbiamo dimostrato, ancora una volta, di essere forti. Abbiamo ottenuto tre vittorie di fila e giocato delle belle partite. Considerando la trasferta vinta contro il Venezia, ricordo che allo stadio Penzo la Roma ha perso e la Juventus ha pareggiato. Abbiamo fatto il nostro lavoro, ma non è stato facile. Abbiamo mantenuto il nostro posto in prima linea. Inoltre, voglio sottolineare che non siamo mai stati sbilanciati, soprattutto nel periodo in cui abbiamo segnato solo con Genoa e Salernitana. Ci siamo sempre concentrati sulla correzione degli errori per non ripeterli”.

L’importanza di Pioli.
“Tatticamente, tutti possono vedere come ci presentiamo in campo. Tutti i giocatori si sentono importanti, questo è il principale contributo dell’allenatore. Ricordo che quando giocavo poco, Pioli mi coinvolgeva in tutte le faccende di squadra, mi dava consigli, si fidava di me. Sentivo che era vicino a me. Lo ringrazierò sempre per questo”.

E quella di Ibrahimovic.
“A Manchester ho girato l’Old Trafford. Nello spogliatoio mi sono fatto una foto davanti alla maglia di Zlatan. Dopo qualche anno lo svedese è diventato il mio compagno di squadra. Mi sembrava impossibile! Guardo sempre come si prepara per la partita, come si allena. È sempre concentrato. È esigente con se stesso, ha alzato il nostro livello. Lui è un esempio per noi”.