L’arbitro Serra ripartirà dalla Serie B: pesantissimo l’errore in Milan-Spezia

Errore Serra Milan-Spezia: il direttore di gara è stato bersagliato da tutti i tifosi rossoneri, e non, per la cattiva gestione negli ultimi minuti dell’ultima gara; sono arrivate le scuse da parte dell’AIA ed occhio alla richiesta del Codacons.

Errore Serra Milan-Spezia: si rigioca?

Marco Serra, arbitro della sfida tra la compagine rossonera ed i liguri, è stato uno dei nomi più discussi delle ultime ore. La scelta di fischiare il fallo su Rebic, senza concedere il vantaggio (con gol di Messias), è stata condannata fin da subito dal Milan; dopo essersi reso contro dell’errore, il direttore di gara ha chiesto scusa, ma ciò non è bastato ai meneghini, che al 95′ hanno addirittura preso il gol dell’1-2. In giornata sono arrivate le scuse dell’AIA, che ha anche deciso di far ripartire Serra dalla serie cadetta.

LE PAROLE DI UN ROSSONERO SU STEFANO PIOLI

Sulla questione si è espresso anche il Codacons attraverso un comunicato: “Milan-Spezia è stata condizionata da un gravissimo errore tecnico dell’arbitro. Si tratta senza dubbio di un episodio che danneggia i tifosi, gli scommettitori ed il regolare svolgimento del campionato di calcio”. Il regolamento, però, parla chiaro, dato che per poter ripetere una partita c’è bisogno di evidenziare un errore tecnico da parte del direttore di gara, previa sua ammissione nel rapporto di gara. Nel caso del fallo subito da Rebic, invece, si tratta di un errore di valutazione e, dunque, la gara non verrà ripetuta.