Milan, svolta per Donnarumma: Parigi ad un passo

Donnarumma al PSG – Sembra ormai fatta per l’approdo del portiere italiano in Francia.

Donnarumma al PSG: ci siamo

La giornata di ieri è stata molto accesa e piena di tantissime novità sul fronte mercato, anche per i rossoneri. Gianluca Di Marzio a ”Calciomercato – L’Originale”, ha fatto il punto su uno dei giocatori più discusso del momento: Gianluigi Donnarumma. Ecco le sue parole:

”Ci siamo quasi per l’accordo fra Donnarumma ed il PSG. Già domani potrebbe arrivare la chiusura definitiva. Da quanto so, l’accordo è di 5 anni di contratto a 12 milioni a stagione fra fisso e bonus facili più bonus difficili che potrebbero far aumentare la cifra finale dello stipendio. Juve? Fuori ormai da giorni, mentre il Barcellona ha rinunciato. Donnarumma potrebbe fare le visite mediche a Firenze ma tutte le strade, ormai, portano a Parigi”.


Calciomercato Milan, svolta per Brahim Diaz? Ecco le ultimissime


Poche erano le squadre che potessero permettersi un portiere dal peso economico così elevato. E, fra queste, vi era proprio il Paris Saint-Germain. Importante, in questo caso, è anche la possibile staffetta che si creerà con Keylor Navas: il portiere della Costa Rica, non in partenza, avrà un nuovo contendente al posto da titolare.

Un saluto a Donnarumma

251 presenze al Milan; 251 volte chiamato a proteggere la porta della propria squadra. Si pensava che potesse diventare una vera bandiera del club, ma alla fine le strade si sono separate molto prima del previsto. Divergenze lato economico, e forse anche il desiderio di provare una nuova esperienza con una squadra top, hanno portato alla situazione di oggi. Ma la vera domanda è una: quando guadagni così tanti soldi, avere quei 2-3 milioni di euro in più riescono a farti veramente più felice di una tifoseria che ti ama e di una storia che ti aspetta? La verità la sanno solo ”Gigio” e Raiola, ma un po’ più di chiarezza e trasparenza avrebbero fatto sicuramente maggiore effetto. Che sia un addio od un semplice arrivederci? Nel calcio non si sa mai e, quando meno te lo aspetti, accade l’impensabile. Magari, ancora da avversari…