Daspo arbitro per un anno: reo di aver aggredito un calciatore

Daspo arbitro – Una notizia che ha del clamoroso arriva dalla seconda categoria italiana. Un arbitro è stato, infatti, punito con un Daspo di un anno per aver aggredito un calciatore durante una partita. Sembra il titolo di una fake news o di uno scherzo, ma è una triste realtà.

Daspo arbitro per un anno: storica decisione in Italia

Daspo arbitro di un anno

La decisione è arrivata da parte del questore di Macerata, Antonio Pignataro. La vicenda si è verificata il primo febbraio a Mogliano (Macerata), al termine dell’incontro tra Borgo Mogliano e Montottone finito sul risultato di 3-1. L’arbitro all’uscita dagli spogliatoi ha colpito con una testata il portiere della squadra di casa che era stato espulso durante il match.


NUOVO CASO DI RAZZISMO IN SERIE A: LA NOTIZIA


Storica decisione in Italia

La decisione del questore è storica in quanto non si era mai verificato un Daspo in Italia per un direttore di gara. La punizione è arrivata dopo l’indagine svolta dai carabinieri che ha rivelato nei confronti dell’arbitro “condotta contraria ai principi per contrastare la violenza in competizioni sportive e a quelli della professione dell’arbitro”. Nessuno sconto per il portiere colpito che è stato squalificato per due anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.