Pioli in conferenza: “Giroud sarà convocato. Siamo giovani, ma maturi”

Conferenza Pioli Spezia-Milan: il tecnico ha parlato alla vigilia della sfida di campionato che si giocherà domani alle ore 15.00, dove il Diavolo dovrà fare ancora a meno di alcuni calciatori importanti.

Conferenza Pioli Spezia-Milan: “Non siamo in emergenza infortuni”

Stefano Pioli ha parlato in conferenza di Brahim Diaz: “Sta bene. Domani è una gara importante, dovrò mettere in campo come sempre la squadra migliore. E’ importante chi inizia la partita, ma è ancora forse più importante chi entra dopo”. Anche su Giroud e Pellegri  ha dichiarato: “Sta bene, domani sarà convocato. Non ho ancora deciso se giocherà dall’inizio o a gara in corso. Pellegri ha caratteritische che possono essere importanti per noi”.

Sui tanti infortuni: “Da inizio stagione abbiamo avuto solo due infortuni muscolari, quello di Kessie e quello di Krunic. Gli altri sono stati tutti infortuni da affaticamento. Calabria domani sarà disponibile. Gli altri sono stati traumi che hanno portato a infiammazioni. Messias è arrivato con qualche problema, ma ora li sta superando. Spiace non avere tutti a disposizione, ma ho una rosa forte”.

Sul fatto che il Milan sia una delle squadre più giovani e se si può essere costanti nonostante la giovane età: “Sì, nelle interviste i giocatori dicono di poter vincere ogni partita. Siamo giovani, ma siamo cresciuti tanto a livello di maturità. Dobbiamo pensare ad una partita alla volta. In Italia c’è grande competitività, quindi dobbiamo essere sempre al 100% “.

Poi su Rafael Leao, totalmente trasformato in questo avvio di campionato: “L’ultimo tassello sarà diventare più completo sia nella fase di rifinitura che in zona gol. E’ migliorato tanto, è sempre più dentro la partita, gli manca questo tassello che è molto importante”. Infine sulle condizioni di Florenzi: “Domani recuperiamo Giroud e Calabria, ma Florenzi non sarà a disposizione per un trauma contusivo al ginocchio. Non riusciva ad allenarsi stamattina, spero possa esserci martedì. Non è ancora al 100%, ma è un giocatore intelligente, conto molto su di lui. Spero possa arrivare presto al 100% della forma”.