Chiarugi: “Il Milan lotterà fino alla fine per il titolo”

Chiarugi sul Milan –  Luciano Chiarugi, ex attaccante rossonero degli anni settanta che con la maglia del Milan ha realizzato quaranta gol  ha detto la sua sulla corsa scudetto, dove il Milan potrà dire la sua anche grazie a Zlatan Ibrahimovic.

Ibra è fondamentale

L’attaccante svedese è fondamentale per il Milan. Zlatan ha dimostrato di essere il giocatore giusto in questa squadra. Inoltre a Cagliari ci saranno un po’ di assenze per la squalifica di Leao e dove mancherà ancora Rebic per Covid, dunque il ritorno di Ibra  è importante. Per Pioli è fondamentale il rientro del fuoriclasse svedese”.

Ibra lo davano per spacciato

“Tutti lo davano già per finito, lui gioca con la sua esuberanza quando dice che sarà competitivo fino a 50 anni. Sta facendo cose straordinarie, sia fisicamente che mentalmente ha voglia di giocare e sicuramente farà ancora benissimo. Ai grandi campioni non si guarda l’età ma solo le giocate che fanno. Va dato atto a Pioli di aver insistito per la conferma di Zlatan, complimenti anche a Maldini che sta facendo un grande lavoro, così come tutta la società”.

Il club rossonero sempre alla ricerca del vice Ibra

Maldini e Massara sono sempre alla ricerca di un bomber di scorta che possa far rifiatare lo svedese visto che da qui in poi si giocherà ogni tre giorni. In questa settimana è spuntato il nome di Leonardo Pavoletti, trentaduenne attaccante del Cagliari, che il Milan vorrebbe prendere in prestito con diritto di riscatto. La punta, condizioni fisiche permettendo, è considerata ideale per il gioco di Pioli visto che è il classico attaccante che segna e fa salire la squadra ed è tra i migliori goleador di testa nel nostro campionato.  Tra i profili che piacciono però sempre ci sono anche Pellè (svincolato dalla Cina),Milik in rotta con il Napoli, Giroud del Chelsea e Gianluca Scamacca del Sassuolo.