Causa Boban-Milan, rossoneri condannati a pagare oltre 5 milioni all’ex dirigente

Causa Boban-Milan, il Tribunale di Milano ha condannato il club rossonero a pagare 5,375 milioni di euro all’ex Chief Football Officer.


Leggi anche >>> Le ultime notizie sul calciomercato del Milan


Causa Boban-Milan, le ultimissime

La sentenza di primo grado è arrivata dopo che il croato aveva portato il Diavolo in tribunale in seguito al suo licenziamento dovuto alla sua intervista a La Gazzetta dello Sport in cui criticava Gazidis. Il giudice ha dato ragione all’ex dirigente che dovrà essere risarcirlo con la cifra succitata più le spese processuali.


Potrebbe interessarti anche >>> Gli aggiornamenti dall’infermeria del Milan


Nel frattempo è arrivata una nota ufficiale del Milan in merito al ricorso in appello in secondo grado. La società, dunque, proverà a dimostrare la legittimità del licenziamento di Boban per giusta causa, in quanto ogni decisione è stata presa a tutela del club.

Causa Boban, la nota del Milan

“In merito al recente dispositivo di sentenza del Giudice del Lavoro di Milano che ha parzialmente accolto il ricorso di Zvonimir Boban, AC Milan attende le motivazioni prima di esprimere valutazioni di merito, ma conferma la ferma volontà di ricorrere in appello per tutelare la Società, ribadendo la totale correttezza e legittimità delle proprie decisioni e azioni intraprese”.