Milan, buone notizie dal bilancio: si dimezza il passivo dei rossoneri

Bilancio Milan debiti in netto calo in questa ultima stagione. Il Covid-19 ha messo in crisi le aziende di mezzo mondo coinvolgendo pesantemente anche il mondo dello sport. Per il Milan, però, le notizie che arrivano sono in netta controtendenza rispetto al resto dei club europei.

Bilancio Milan debiti dimezzati nell’ultimo anno

Complice la straordinaria stagione con il ritorno in Champions League la società rossonera può sicuramente sorridere. Come riportato da La Gazzetta dello Sport infatti, nell’esercizio 2019/20 il club ha registrato perdite per ben 195 milioni di euro. In questo esercizio invece, il debito è sceso a 100 milioni di euro, in sostanza si è dimezzato. Un debito sicuramente ancora importante ma di questo passo potrebbe già azzerarsi proprio nella prossima stagione.

Il ritorno in Champions League infatti garantirà ben 40-50 milioni di euro in più per il bilancio 2021/2022. Il ritorno dei tifosi potrà solo agevolare ulteriormente gli incassi del club tra biglietti ed abbonamenti. L’obiettivo del fondo Elliott sembra essere in pieno raggiungimento, ovvero rendere il Milan una società pienamente sostenibile. Con il progetto stadio poi questo potrebbe solo migliorare con Elliott che potrebbe così rivendere il Milan con molta più facilità rientrando dall’investimento fatto. Basti pensare che da quando è alla guida del club ha già investito un cifra superiore ai 700 milioni di euro ed è ad oggi privo di qualsiasi debito bancario o obbligazioni. Il futuro è roseo sul campo e nei conti.